associazione per la diffusione della lettura

ANNI SESSANTA: VIGEVANO NEL BOOM – Scarpe, benzolo e altre storie: le trasformazioni di un decennio cruciale

Con Filippo Caserio, Alessandra Ceriani, Adriano Ballone
Conduce: Paolo Barni di Tele Pavia

Dopo quasi due anni di studi, ricerche, raccolta di testimonianze, viene presentato e discusso all’interno del Festival delle Trasformazioni 2021 il libro “Vigevano nel boom” (con allegato un film-documentario in DVD), in uscita proprio il 25 settembre e che rievoca il clima ed i principali avvenimenti degli anni sessanta in città. Il boom dell’industria calzaturiera, ma anche il dramma delle intossicazioni da “tenacio” (il micidiale collante contenente benzolo) al centro di un enorme clamore mediatico tra il 1961 ed il 1963.
Il decennio (non solo le scarpe, anche la cronaca, lo sport, il costume e la vita quotidiana) viene raccontato dai protagonisti di allora, sullo sfondo di molto materiale d’epoca (documenti, immagini, filmati) in gran parte inedito o poco conosciuto.

L’evento (condotto da Paolo Barni, giornalista di Tele Pavia e vicepresidente dell’Associazione Rolandi) avrà come protagonisti – insieme allo storico e scrittore Adriano Ballone – i giornalisti Filippo Caserio e Alessandra Ceriani, che hanno realizzato un progetto promosso da noi con il contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano e il sostegno di Vipetrol, Sogesi e Consorzio dei Santi Crispino e Crispiniano.

Sabato 25 settembre, ore 16.30
Auditorium San Dionigi, Vigevano (PV)

INGRESSO GRATUITO SU PRENOTAZIONE > QUI

Per tutti gli eventi sono rispettate le misure di emergenza per la prevenzione Covid-19 emanate dai DPCM in vigore. È obbligatorio indossare la mascherina che copra naso e bocca. All’ingresso viene misurata le temperatura e controllata la certificazione verde Covid-19 (green pass) che sarà verificata tramite l’App VerificaC19. La disposizione non si applica ai soggetti di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute. Le certificazione dovrà essere mostrata all’ingresso.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *