Blog

METAMORFOSI DELLO SCARTO – MOSTRA DI GABRIELLA MALDIFASSI E GIULIO ORIOLI

METAMORFOSI DELLO SCARTO – MOSTRA DI GABRIELLA MALDIFASSI E GIULIO ORIOLI

Gabriella Maldifassi e Giulio Orioli sono al loro secondo progetto condiviso, dopo Jailbreak nel 2019. In questa ricerca artistica prendono in considerazione gli scarti della civiltà dei consumi, che per certi versi segnano lo spirito del tempo e, attraverso la loro immaginazione, ribaltano la destinazione […]

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “RIFORMISTI E RIVOLUZIONARI A VIGEVANO E LOMELLINA: MARAZZANI, CAGNONI, CODOVILLA, FORNI”

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “RIFORMISTI E RIVOLUZIONARI A VIGEVANO E LOMELLINA: MARAZZANI, CAGNONI, CODOVILLA, FORNI”

Nell’ambito delle nostre attività culturali per l’anno in corso, il 9 aprile avverrà la presentazione del quarto volume della collana editoriale “Protagonisti”, diretta dal nostro Presidente Cesare Bozzano. Il nuovo libro ha per titolo “Riformisti e rivoluzionari a Vigevano e in Lomellina (1900-1922), Marazzani, Cagnoni, Codovilla, […]

DIS – PARITÀ: mostra artistica a cura di Lucrezia Arrigoni

DIS – PARITÀ: mostra artistica a cura di Lucrezia Arrigoni

Insieme alla curatrice Lucrezia Arrigoni, nasce DIS – PARITÀ con l’intento di creare un evento dedicato alla società, abbiamo da subito sentito la necessità di parlare di temi socialmente attuali sfruttando le possibilità offerte dall’arte: per questo motivo sono stati selezionati da Lucrezia quindici giovani artisti attivi nella scena artistica contemporanea che nei loro percorsi affrontano diversi temi sfruttando tecniche personali di ricerca e realizzazione per produrre opere.

L’idea di realizzare questa mostra collettiva è nata da un’esigenza insita nelle nuove generazioni: quella che i corpi di ognuno di noi vengano accettati dalla società in cui viviamo senza alcun pregiudizio, sia esso basato sull’aspetto, ovvero di come appariamo agli occhi dell’altro, o sull’identificazione, ovvero come noi vediamo, viviamo e adattiamo il nostro corpo. In ogni luogo del mondo si annidano convinzioni ideologiche che portano allo scontro costante tra personalità diverse: sono infatti migliaia le motivazioni che spingono le persone a manifestare nelle piazze o a denunciare con atti espliciti la volontà di cambiare e accettare finalmente le libertà altrui. In DIS – PARITÀ si vogliono affrontare alcune di queste tematiche come i tabù, i pregiudizi sul corpo, il futuro che ci attende, l’abitare e molti atri temi che oggi più che mai dovrebbero essere discussi e affrontati per poterli integrare nel quotidiano puntando a una reale parità per il benessere nostro e delle generazioni future.

GLI ARTISTI:
Astrid Ardenti, Adina Bettega, Matteo Bianchini, Linda Brindisi, Vincenzo Cuccaro, Martina Dendi, Cecilia Di Bonaventura, Elsa Finardi & Ivan Bedeschi, Elisa Garofani, Shailey Shah, Fabiola Skraqi, Giulia Terminio, Rachele Turini, Lisa Vedovelli

>> INAUGURAZIONE: Sabato 2 aprile ore 16.00
con performance di Lisa Vedovelli e Giulia Terminio

Sabato 2 e domenica 3 aprile
Sabato 9 e domenica 10 aprile 2022

Dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19
Seconda Scuderia del Castello di Vigevano (PV)
(in settimana su appuntamento alla mail lucreziaarrigoni@gmail.com)

Con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale, in collaborazione con Retecultura

INGRESSO LIBERO SENZA GREEN PASS MA CON MASCHERINA FFP2

Due voci per un’anima – La poesia di Antonia Pozzi a 110 anni dalla nascita

Due voci per un’anima – La poesia di Antonia Pozzi a 110 anni dalla nascita

«le corolle dei dolci fioriinsabbiate.Forse nella nottequalche ponte verràsommerso.Solitudine e pianto –solitudine e piantodei larici»Antonia Pozzi Antonia Pozzi nasce a Milano nel 1912 e muore sempre qui nel 1938. Nonostante la sua prematura morte, la grande poetessa italiana ci ha lasciato un’indimenticabile testimonianza di bellezza […]

Bancarella del libro

Bancarella del libro

Astrolabio apre la sua sede per il consueto appuntamento con la bancarella del libro, un’occasione per incontrarci oppure conoscersi per la prima volta e soprattutto per scegliere delle nuove letture molto interessanti. I libri si potranno scambiare con i vostri che non volete più oppure […]

Mille baci o centomila

Mille baci o centomila

Inserito nel programma della rassegna SI BACI CHI PUO’ di Astrolabio, Mille Baci o Centomila sarà il primo evento ad aprire la rassegna dedicata al bacio in tutte le sue declinazioni!

Il bacio come comunicazione e la comunicazione è il cuore della cultura e della vita stessa. Indagando vari settori culturali, si intende fare emergere la trasversalità del tema, che si presta a contaminazioni, parallelismi, fusioni.
È di estrema attualità, proprio a causa della pandemia, delle limitazioni imposte che hanno attivato un processo di pensiero per comportamenti che sarebbero stati naturali nei confronti degli altri, secondo codici di prossemica sedimentati in noi e dipendenti dalle trasformazioni sociali e culturali storicamente rilevabili.

L’evento Mille baci o centomila sarà strutturato con letture poetiche intervallate da famosi brani musicali a tema Bacio.
Un excursus sui baci dalle rime più famose alle meno note, dal passato remoto alla contemporaneità, unite alle canzoni o temi musicali che esprimono la società di cui siamo figli e la sua evoluzione, sino alle ultime tendenze.

Brani letti da:
Eleonora Cattaneo e Roberto Puddu
Musiche suonate da:
Daniele Soriani e Martino Vercesi

Sabato 19 marzo 2022 alle ore 17.30
Sala del Duca del Castello di Vigevano (PV)

INGRESSO LIBERO CON OBBLIGO DI SUPER GREEN PASS E MASCHERINA FFP2

La musica delle sfere celesti

La musica delle sfere celesti

‘Al Padre, al Figlio, a lo Spirito Santo’,cominciò, ‘gloria!’, tutto ‘l paradiso,sì che m’inebriava il dolce canto.Ciò ch’io vedeva mi sembrava un risode l’universo; per che mia ebbrezzaintrava per l’udire e per lo viso.(Par. XXVII, vv. 1-6) Vi è un’armonia universale in cui il suono […]

Riflessioni su Caravaggio

Riflessioni su Caravaggio

Lo stile Caravaggesco colpisce con scene pittoriche sempre più drammatiche, caratterizzate dalla luce piena e da ombre profonde. E nell’ombra si condensa il significato della sua arte, il miracolo di un’alchimia pittorica suggestiva quanto imperscrutabile.I suoi dipinti dimostrano un’eccezionale sensibilità nell’osservazione della condizione umana fisica […]

Arte e Lucciole: la bellezza perduta in Pier Paolo Pasolini

Arte e Lucciole: la bellezza perduta in Pier Paolo Pasolini

L’evento “Arte e Lucciole: la bellezza perduta in Pier Paolo Pasolini” rappresenta un’occasione di approfondimento e di rimemorazione che incrocia e mette a fuoco le due più profonde dimensioni fondative e cruciali del percorso esistenziale e culturale di un protagonista intellettuale del Novecento.
Da un lato, l’incontro con la parola, attraverso l’innesto della grande tradizione letteraria dentro la scaturigine originaria della parola-madre di lingua friulana e la forza sediziosa dei gerghi e dei dialetti delle periferie metropolitane. D’altro canto, la scoperta – nelle lezioni del grande critico Roberto Longhi – del più insigne repertorio pittorico dell’arte italiana, quella stagione dell’Umanesimo e del primo Rinascimento che, da Giotto a Masaccio a Piero della Francesca, condurrà agli estremi esiti caravaggeschi.

Una lezione di realismo e, nel medesimo tempo, di spiritualità che – nel drammatico crogiuolo sociale e politico del secondo dopoguerra – condurrà lo scrittore bolognese ad esplorare con risultati rivoluzionari anche le potenzialità espressive dello strumento teatrale e cinematografico, oltre che ad ingaggiare una pluridecennale opera di testimonianza e di denuncia critica contro la mutazione estetica ed antropologica indotta forzatamente nel mondo occidentale dall’esplosione della produzione e del consumo di massa. Un’esegesi ed un atto d’accusa – quelli pasoliniani – che non hanno cessato di descrivere, con riverberi profetici, gli effetti disumanizzanti dell’urbanizzazione selvaggia, dell’imperante linguaggio televisivo, della desertificazione delle radici agresti, delle tradizioni più autentiche e, persino, della natura e del paesaggio. Fino a giungere allo snodo cruciale di una disperante morte della bellezza e del patrimonio di cultura e di umanità di una nazione, suggellato nell’immagine della scomparsa delle lucciole dal nostro “habitat”, come descritta in un famoso articolo pubblicato dall’autore sul “Corriere della Sera” nel febbraio del 1975, l’anno del suo tragico assassinio.

A cent’anni dalla nascita del grande artista, ne parleranno Mariangela Maritato, Vito Giuliana e Fabio Pagani, con brani di lettura interpretati da Francesca Rifici e Roberto Puddu.
Presenta e conduce Roberto Comelli.

Sabato 5 marzo 2022 ore 10,30
Sala Franzoso della Biblioteca Civica “L. Mastronardi” di Vigevano (PV)

ingresso libero con super green pass e mascherina ffp2

Ho visto un genio! 4 – Mostra d’arte a tema danza

Ho visto un genio! 4 – Mostra d’arte a tema danza

L’Associazione Astrolabio, in collaborazione con Associazione Arte in Vigevano e Spazio B, presenta “Ho Visto un genio! 4”, una rassegna d’arte a cura di Rita Viarenghi con ben 19 artisti che presenteranno le loro opere sia pittoriche che plastiche. Sarà presente anche una delle splendide […]